Indirizzo: Piazza Plebiscito, 75013 Ferrandina MT     Telefono: 0835.7561    

Zoom in Regular Zoom out EnglishFrenchGermanItalianSpanish

Gestione delle Procedure Sanzionatorie

Informativa sul trattamento dei dati personali forniti con la richiesta (Ai sensi dell’art. 13 Reg. UE 2016/679 – Regolamento generale sulla protezione dei dati e del Codice della Privacy italiano, come da ultimo modificato dal d.lgs. 101/2018)

 

1. Finalità del trattamento
La informiamo che il Titolare del Trattamento dei suoi dati personali è il Comune di Ferrandina con sede in Piazza Plebiscito, Ferrandina (MT), Rappresentato dal sindaco pro tempore prof. Gennaro Martoccia in qualità di rappresentante legale per l’esercizio delle funzioni, connesse e strumentali, dei compiti di svolgimento del servizio Gestione delle procedure sanzionatorie ed è svolto nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza anche con l’utilizzo di procedure informatizzate garantendo la riservatezza e la sicurezza dei dati stessi. I Suoi dati personali da Lei forniti o raccolti da altri titolari del trattamento saranno raccolti e trattati per le sotto elencate finalità: Applicazione delle norme in materia di sanzioni amministrative e ricorsi; Emissione di verbali di contravvenzioni al C.d.S. da notificare in Italia; Rinotifiche verbali C.d.S.; Emissione di verbali di contravvenzioni al C.d.S. da notificare all’estero; Gestione iter per rateizzazione sanzioni al C.d.S.; Gestione iter per rateizzazione di sanzioni amministrative; Rimborso somme erroneamente versate per violazioni amministrative e sanzioni al CDS; Emissione ordinanza ingiunzione di pagamento per sanzioni amministrative in genere; Gestione denunce infortuni sul lavoro inferiori a 40 giorni: controllo e archiviazione; Gestione denunce infortuni sul lavoro superiori a 40 giorni: controllo e comunicazioni: Emissione coattivi relativi a violazioni amministrative PL; Notificazione in mani proprie (Art. 138 C.P.C.); Notificazione nella residenza, nella dimora o nel domicilio (Art. 139 C.P.C.); Avviso di deposito nella Casa comunale Lettera raccomandata A.R. da inviare al destinatario per la notifica di cui all’articolo 140 c.p.c.: Notifica a Mezzo PEC

2. Natura del conferimento
La raccolta di questi dati personali è: Obbligatoria, in quanto trattasi di un trattamento di dati personali effettuato per l’adempimento di un obbligo legale e per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri. Un eventuale rifiuto al conferimento volontario dell’interessato determina l’obbligo dell’acquisizione d’ufficio del dato.

3. Modalità del trattamento
La gestione del servizio di Gestione delle procedure sanzionatorie comporta il trattamento di dati comuni e, nell’ambito di specifiche attività, di particolari dati relativi alla salute e dati giudiziari. I dati sono trattati in modalità: Cartacea e quindi sono raccolti in schedari debitamente custoditi con acceso riservato al solo personale appositamente designato; l’ubicazione di questi archivi cartacei è presso gli uffici. Informatica, mediante memorizzazione in un apposito data-base, gestito con apposite procedure informatiche. L’accesso a questi dati è riservato al solo personale appositamente designato. Sia la struttura di rete, che l’hardware che il software sono conformi alle regole di sicurezza imposte per le infrastrutture informatiche. L’ubicazione fisica dei server è all’interno del territorio dell’Unione Europea. I dati raccolti non possono essere ceduti, diffusi o comunicati a terzi, che non siano a loro volta una Pubblica Amministrazione, salvo le norme speciali in materia di certificazione ed accesso documentale o generalizzato. Per ogni comunicazione del dato a terzo che non sia oggetto di certificazione obbligatoria per legge o che non avvenga per finalità istituzionali nell’obbligatorio scambio di dati tra PA, l’interessato ha diritto a ricevere una notifica dell’istanza di accesso da parte di terzi e in merito alla stessa di controdedurre la sua eventuale contrarietà al trattamento. Rispetto alla raccolta e all’archiviazione di dati personali appartenenti a particolari categorie (già definiti come “sensibili”) o dati genetici e biometrici o dati relativi a condanne penali e reati (art. 9 e 10 del Reg.UE) i dati verranno trattati nel pieno rispetto delle normative in vigore sia in materia di privacy che di settore.
I dati personali oggetto del presente trattamento sono stati acquisiti: direttamente dall’interessato; mediante acquisizione da altra fonte pubblica; presso terzi.

Il trattamento dei dati in oggetto: essendo obbligatorio per legge non ha scadenza. I dati verranno trattati nei termini e nei modi indicati dalla legge e il raggiungimento delle finalità indicate in precedenza.

Il trattamento persegue rilevanti finalità di interesse pubblico, comprese nell’applicazione delle norme in materia di sanzioni amministrative e di ricorsi (ex art. 71, comma 1 D. Lgs. 196/2003) La base giuridica del trattamento di dati personali per le finalità sopra esposte è da individuarsi nel disposto dell’art. 6 par. 1 lett. E), “il è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento”. La base giuridica per il trattamento per dati particolari è rappresentata dall’art. 9 GDPR lett. G “il trattamento è necessario per motivi di interesse pubblico rilevante sulla base del diritto dell’Unione o degli Stati membri, che deve essere proporzionato alla finalità perseguita, rispettare l’essenza del diritto alla protezione dei dati e prevedere misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti fondamentali e gli interessi dell’interessato”. La fonte normativa di riferimento è rappresentata dalla L. 24.11.1981 n. 689 recante: “Modifiche al sistema penale”; dal D.Lgs. 30.04.1992 n. 285 recante: “Nuovo codice della strada” (art. 116); dal D.P.R. 16.12.1995 n. 495 recante: “Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada”; D.P.R n. 151/2012 recante: “Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo codice della strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide.”; D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 recante: “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”; Codice Civile (art. 138-139-140-143) e dalla normativa di riferimento provinciale.

4. Categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati

Incaricati
Potranno venire a conoscenza dei dati personali i dipendenti e i collaboratori, anche esterni, del Titolare e i soggetti che forniscono servizi strumentali alle finalità di cui sopra.
La titolarità di questo trattamento è del Comune di Ferrandina Il trattamento sarà eseguito sotto la responsabilità diretta dei seguenti soggetti, a ciò appositamente designati a mente dell’art. 2 quaterdecies del Codice della Privacy italiano, come integrato dal D.lgs. 101/2018 così come pubblicato nell’Amministrazione trasparente nella sezione Organizzazione – Articolazione uffici.

Destinatari
I destinatari delle sue informazioni personali possono essere, oltre agli incaricati, Autorità Giudiziaria o altre pubbliche amministrazioni come previsto dalle normative vigenti; Imprese di assicurazione; Azienda Ospedaliera; Prefettura
Il titolare condividerà i tuoi dati con La società SAFETY21 S.P.A. e la ditta Soes S.p.a che sono state designata responsabile del trattamento ai sensi degli articoli 28 e seguenti del Regolamento UE

5. Diritti dell’interessato
Agli interessati sono riconosciuti i diritti previsti dall’art. 15 e seguenti del Regolamento UE 2016/679 ed in particolare, il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica o l’integrazione se incompleti o inesatti, la limitazione, la cancellazione, nonché di opporsi al loro trattamento, rivolgendo la richiesta a infopm@comune.ferrandina.it in qualità di Titolare, oppure al Responsabile per la protezione dei dati personali (Data Protection Officer – “DPO”) e-mail: wemapprivacy@gmail.com

6. Dati di Contatto del Data Protection Officer
Il Responsabile per la protezione dei dati personali (Data Protection Officer – “DPO”) può essere contattato tramite e-mail: wemapprivacy@gmail.com

7. Reclamo all’Autorità Garante
In ultima istanza, oltre alle tutele previste in sede amministrativa o giurisdizionale, è ammesso comunque il reclamo all’Autorità Garante, nel caso si ritenga che il trattamento avvenga in violazione del Regolamento citato

 

Torna all'inizio dei contenuti

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi